Facebook Twitter YouTube
Riduci caratteriDimensione di defaultIngrandisci i caratteri
Notizia

In Lazio 16 parchi mettono a disposizione speciali carrozzine e 84 operatori specializzati, mentre sulle Dolomiti sono al via 22 sentieri accessibili

di Redazione VolontariaMO

16 sentieri, in Lazio, dotati di k-bike e accessibili anche a Joelette  (speciali carrozzine da montagna) ed 84 accompagnatori certificati CAI permettono da quest'estate anche alle persone con disabilità motoria di percorrere sentieri altrimenti impraticabili. Tutte le informazioni si possono trovare alla pagina del Cai Lazio dedicata al progetto “Lh – Lht”, volto alla progettazione dei percorsi in modo da favorire la loro percorribilità rispettando le esigenze fisiche e morali dei fruitori.

Sono invece 22 i sentieri sulle Dolomiti che saranno accessibili anche alle persone con disabilità. Il progetto è della Fondazione Dolomiti Unesco. I sentieri si trovano nelle province di Belluno, Trento, Bolzano, Pordenone e Udine, tra questi ci sono quello che passa dal rifugio Auronzo, il Lavaredo e la forcella Lavaredo, il giro del lago di Alleghe e i Serai di Sottoguda, e sono già stati sperimentati o sono in corso di sperimentazione. L’idea della Fondazione è realizzare una guida cartacea con i sentieri, e renderla consultabile anche online, con schede descrittive con tutte le informazioni utili sull’itinerario e sul grado di difficoltà.


 
VolontariaMO è lo strumento informativo di:
"
Accedi ai servizi

Sostieni un progetto
 
Agenda